Uncategorized

Il bruxismo ed i bite

Il bruxismo ed i bite dentali

Le persone che soffrono di bruxismo (digrignamento dei denti notturno dovuto alla contrazione della muscolatura masticatoria) sono più di quelle che si pensa. A lungo andare, questo fenomeno provoca il deterioramento dei denti, dolore alla mascella e all’orecchio, facilita l’insorgenza delle carie. Inoltre, danneggia lo smalto dei denti. Fra le maggiori cause di questo fenomeno, ci sono l’ansia, lo stress, la tensione. Tutt’ora non esiste una specifica terapia per curare questa condizione, ma per arginare i danni si utilizzano i bite dentali.

I bite

i bite dentali

Dall’inglese “morso”, è un apparecchio notturno modellabile, da indossare dopo aver svolto una corretta igiene orale, e che protegge le arcate dentali. Solitamente non crea alcun tipo di fastidio. Si può comprare online, in farmacia e dal proprio dentista. Sono disponibili tre tipi di bite dentali:

  • personalizzati;
  • morbidi o automodellanti;
  • preformati.

Bite dentali personalizzati

Possono essere prodotti solamente dal proprio odontoiatra, che prenderà le impronte dentali e costruirà l’apparecchio adatto. Questo tipo di bite è il più costoso, e parte dai 400€.

Bite dentali morbidi/automodellanti

Mascherine termoplastiche create con silicone o resine utilizzate sia per l’arcata superiore che per quella inferiore, o entrambe. Si consiglia di utilizzarli fino a quando si raggiungerà un rilassamento totale. Questi bite si possono acquistare online e si possono adattare alle proprie esigenze ammorbidendolo in acqua calda e tenendolo in bocca mentre si fredda e indurisce. Il prezzo varia e parte da 20€.

Bite dentali preformati

Hanno una forma standard e possono portare più problemi di quanti ne risolvano, come problemi occlusali, possono far spostare i denti e causare tensione muscolare.

Controindicazioni

All’inizio, indossare l’apparecchio può provocare nausea e mal di testa, poichè riassesta le ossa temporali e riallinea i denti.

Come pulire il bite

Il bite va pulito prima e dopo averlo messo, unendo due parti di colluttorio e una di acqua, e spazzolare l’apparecchio finchè non si forma una schiumetta, per disinfettarlo. Poi basterà farlo scorrere sotto l’acqua corrente e riporlo nella custodia.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *